La nostra storia

Alle radici del nuovo rock'n'roll

I MALESUADA nascono sui banchi del liceo, dalle fervide menti di Christian Candela e Marco Pellegrini, rispettivamente cantante e chitarrista della band. Insieme i due iniziano a comporre brani ispirandosi ai grandi del rock, ma anche al cantautorato italiano. Già in questi anni quindi vengono poste le basi di quello che sarà il sound della band, che mescola l'energia dei ritmi e dei riff del rock'n'roll con la melodia della tradizione italiana. Negli anni universitari ai due fondatori si unisce Enrico Sironi, storico batterista della band, che arricchisce il sound del gruppo con la carica punk del suo drumming; con lui i Malesuada registrano un demo autoprodotto di 4 pezzi presso il Malibù Studio di Milano.  Immediatamente successivo a questo lavoro è l'ingresso in formazione di Davide Tosi, eclettico e "stiloso" chitarrista che contribuisce a rendere più raffinati e ricercati gli arrangiamenti dei brani. Tanti bassisti si alternano in questi anni di attività, nei quali i Malesuada percorrono con discreto successo le strade di molti gruppi emergenti: concorsi, partecipazioni a Feste dell'Unità e ad altre manifestazioni che permettono alla band di farsi una buona esperienza live e di proporre i propri pezzi a un pubblico che va oltre a quello della stretta cerchia di amici. In questi anni Sangue amaro, una canzone del gruppo, viene scelta per apparire sulla compilation Stop AIDS: tu puoi, prodotta dal Settore Cultura della Provincia di Milano per sensibilizzare i giovani in tema di prevenzione e registrata presso il Feedback studio di Milano. L'esperienza in studio della band si rafforza nel 2003, quando vede la luce il primo CD dei Malesuada, comeincertiricordi, autoprodotto e registrato sotto la guida del fonico-arrangiatore Max Boccalari. Nel cd si alternano brani più ballabili e "da spiaggia" e brani di maggiore impegno e complessità compositiva. Il gruppo continua la propria attività live, suonando in molti locali del nord Italia e la formazione diventa stabile con l'inserimento di Livio Ansaldi al basso, musicista di matrice classica (diplomato al Conservatorio di Milano), che completa e arricchisce di nuove influenze il sound della band. La crescita del gruppo è costante, così come la passione che i cinque mettono nel progetto: il loro impegno viene premiato nel 2011, quando la casa discografica Rusty Records 
(Antonio Maggio, Ultima, Toromeccanica) di Maurizio Rugginenti decide di produrre la musica dei Malesuada. Sotto la guida artistica di Davide Maggioni i cinque rocker milanesi registrano Tequila Sunrise; il brano, che con il suo fresco e sensuale sound rispecchia l'aspetto più festaiolo e scanzonato del gruppo, ha raggiunto la terza posizione nelle classifica rock delle vendite italiane su iTunes, restando per una settimana nelle prime dieci posizioni.



A settembre 2012 i MALESUADA sono selezionati tra i 10 finalisti del contest "MEETmeTONIGHT Music Festival", concorso aperto a musicisti di tutta Europa desiderosi di far conoscere la propria musica.  L'esibizione del 28 settembre, presso il nuovo Palazzo di Regione Lombardia, porta il Sexy Rockettone da Spiaggia TEQUILA SUNRISE al secondo posto.

Il nome del gruppo, MALESUADA, è un aggettivo latino che nella sua forma femminile significa "cattiva consigliera". Virgilio nella sua Eneide attribuiva tale dote alla fame, mentre la band ha scelto questo termine per il suo potere di evocare le componenti di fascinazione (suadeo) e trasgressione (male) che sono fondamentali ingredienti della musica rock.